Vuoi saperne di più? progetti@forumfamiglie.org facebook instagram twitter
Il Progetto

Abbiamo lavorato sodo!
E continueremo a lavorare perchè crediamo che l'armonizzazione tra vita familiare e lavoro non solo sia possibile, ma sia anche l'unica strada per un futuro migliore.

 

N.o.i. per il territorio è un acronimo e una dichiarazione di presenza che ha lo scopo di stimolare soprattutto un interesse culturale. N.O.I. Nuove Opportunità Insieme per il territorio, questa la definizione formale, rappresenta un insieme anche complesso di attività che hanno un principale obiettivo: innescare processi!

Il progetto è volto alla costruzione di un territorio vicino alle esigenze delle famiglie, che offra opportunità concrete per i tempi di lavoro e tempo libero.

L'obiettivo è:

Il risultato finale è un progetto di welfare comunitario innovativo, che utilizza metodologie e strumenti di avanguardia, lasciando ai soggetti coinvolti competenze e conoscenze specifiche.

 

 

 

La voce delle Regioni

 

Ernesto Rossi

Coordinatore del progetto NOI per il territorio

Sarò molto franco, questo progetto è stato impegnativo da coordinare, ci sono state varie difficoltà da affrontare. Ogni territorio comportava specifiche sfide: organizzative, logistiche, di partecipazione, culturali...Tuttavia la situazione ideale non esiste e la complessità di un progetto come NOI inevitabilmente deve scontrarsi con problematiche crescenti man mano che entra nel particolare e nel locale di ogni territorio. Ciononostante, se le difficoltà sono state principalmente legate a far comprendere a tutti i partecipanti il grado di attenzione al dettaglio per ciascuna attività, sia relativamente ai contenuti da produrre, sia verso le incombenze formali da condurre, è proprio sotto questo aspetto che il progetto ha prodotto dal mio punto di vista i suoi risultati più significativi, imponendo agli attori sul territorio di confrontarsi con livelli dì complessità concretamente sfidanti, che li hanno fatti uscire dalla loro comfort-zone alzando talvolta di molto l'asticella della qualità dei risultati. Ciò ha condotto a una maggior consapevolezza circa la competenza e serietà necessarie per condurre un certo tipo di impegni, portando a un empowerment reale delle famiglie e degli attori coinvolti. Tutto questo lavoro potrà essere messo ancora a frutto nel prossimo futuro nel grande network che si è generato e che il Forum delle Associazioni Familiari si impegna a rendere vitale.

 

Rachele Via - Forum Calabria

Sensazione prevalente, condivisa dalla progettista e da tutti coloro che hanno contribuito direttamente o indirettamente all’output del progetto (anziani, giovani, famiglie, ma anche amici, parenti, amici di amici…): grande voglia di partecipare. Credo si possa così sintetizzare l’atmosfera di “energia positiva” che ha accompagnato lo svolgersi del progetto in tutte le sue articolate fasi. Fare qualcosa per il nostro territorio da attori e non da fruitori passivi è stata l’idea che ha fin da subito catalizzato tutte le energie. Grande è stata la soddisfazione mia e di Viviana quando abbiamo visto che le idee hanno preso forma e sono diventate proposte concrete capaci di avere delle ricadute positive sul territorio. Ora tocca a noi aiutare il frutto di questo progetto a prendere il largo, per raggiungere mete insospettate…

 

Monica Citarella - Forum Campania

"Nei primi tre anni di vita di mio figlio Francesco ci ha aiutato moltissimo una nostra vicina di casa, la signora Ninetta, una vedova che aveva cresciuto tre figli e quattro nipoti. Ricordo che riusciva a imboccarlo distraendolo con un gioco con l’acqua, davanti al lavello, e ad addormentarlo anche semplicemente cantandogli una vecchia ninna nanna. È stata il nostro angelo custode. Il bambino era irrequieto, perché di sicuro avvertiva il peso delle nostre difficoltà. Io, fuori per lavoro dal lunedì al venerdì. Mia moglie, che lavora in una banca locale, non sempre poteva contare sull’aiuto dei genitori anziani". Ce lo ha raccontato Domenico, partecipante dei laboratori Family Point. Da qui è nata la prima idea del progetto Angeli Custodi, volontari dotati di ampia esperienza familiare e conoscenza delle tradizioni anche orali del territorio (fiabe, racconti, canti) per aiutare le mamme fragili e i bimbi piccoli a crescere sani e sereni.

 

Diego Tornaghi - Forum Lazio

Il Progetto N.O.I., per me,  ha rappresentato un momento di forte esperienza. Da una parte mi sono trovato a confrontarmi con altre persone, madri o padri di famiglia, che come me hanno avuto, hanno e avranno delle difficoltà a conciliare la loro vita familiare con quella lavorativa, quasi sempre predominante. Con loro, il solo condividere le esperienze, ha reso, non dico più facile, ma almeno più comprensibile, capire dei problemi che non riuscivo ad affrontare perché non visti da una prospettiva diversa. Dall’altra parte mi sono trovato immerso nella foga e spensieratezza dei ragazzi del paese in cui vivo, Nepi. Con loro, e con il supporto degli anziani, ricercare, confrontare, girare per il paese e dintorni è stato sicuramente divertente e, per me, un ritornare indietro negli anni in cui attività come queste avevano un valore formativo e di socializzazione enorme. Nonostante tutte le difficoltà avute sono contento di aver fatto questa esperienza. Sicuramente ne esco più ricco e completo di prima.

 

Paolo Perticaroli - Forum Marche

Bella l'esperienza intergenerazionale nei laboratori Sharing Time. È stato importante mettersi all’ascolto delle famiglie nei laboratori Family Point su conciliazione tempi di vita/tempi di lavoro e scoprire le nuove difficoltà che le famiglie incontrano. Abbiamo capito che per mettersi al servizio delle famiglie e sostenerle nel grande compito educativo occorre coinvolgere tutte le agenzie educative presenti nel territorio. È stata anche una grande sorpresa guardare i percorsi e i punti di ospitalità e scoprire i bisogni delle famiglie delle zone del terremoto impegnate nella agricoltura.

 

Pinella Crimi - Forum Sicilia

Il progetto “N.O.I. per il territorio” ha permesso alle famiglie e ai giovani che hanno scelto di partecipare, la scoperta, al proprio interno, di risorse inaspettate. Mettere a frutto la capacità di fare rete per costruire un’idea progettuale, riconoscersi “portatori di interesse” per il bene di tutte le famiglie del territorio, scoprire luoghi inaspettati, sono diventati i punti di partenza per andare avanti secondo lo stile del dialogo e della concretezza. Lo spirito di servizio all’intero territorio è stato al centro di tutte le scelte. È stato emozionante vedere famiglie intorno ad un tavolo a cercare soluzioni concrete a problemi reali, preoccupandosi dei bilanci degli Enti pubblici e delle reali condizioni delle aziende locali. È stato incoraggiante vedere giovani appassionarsi alle storie di chi prima di loro ha guardato con occhi innamorati quella terra ed emozionarsi trovandosi nei luoghi da cui tutto è partito. Oggi, i risultati raggiunti hanno la dimensione delle fondamenta. Ci aspetta la costruzione, nella certezza che più la rete diventa forte, maggiore stabilità avrà tutto l’edificio.

 

Emanuela Megli - Forum Puglia

Il progetto Noi è stato per tutti molto ambizioso e ha comportato sia momenti di grande entusiasmo che momenti di sconforto in merito alla difficoltà di incontrarsi tutti insieme in giorni che andassero bene per tutti, sia nella capacità di allineare le idee. E’ da evidenziare la gioia di essere tra generazioni diverse intorno ad un tavolo, con punti di vista e prospettive differenti. Tra l’atteggiamento sfidante dei più giovani e la prudenza degli anziani, tra lo scarso tempo dei genitori e l’agenda impegnatissima dei politici e degli imprenditori. Per noi, è stato un successo, in quanto gli obiettivi raggiunti sono la dimostrazione che al di là degli impedimenti tecnici, organizzativi e delle differenze culturali, bastano poche persone davvero motivate da ideali più grandi per raggiungere importanti risultati, che rappresentano solo l’inizio di un lungo percorso.

 

Paolo Pauselli - Forum Umbria

Il Progetto N.O.I. per il territorio è stata l'occasione per avvicinarmi in maniera più  profonda  alle dinamiche familiari di tutti i giorni fatte di aspetti positivi  ma anche di tante criticità. Non conoscevo molto il tema della conciliazione tempi vita/lavoro e quindi il Progetto mi ha dato l'opportunità di conoscere e far conoscere quello che ritengo uno dei temi portanti della vita familiare e lavorativa.

 

 

 

 

 

 

 

NOi per il territorio Forum delle associazioni familiari
Progetto N.O.I. per il territorio: Nuove Opportunità Insieme
Progetto finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali ai sensi della legge n. 383/2000, art. 12, comma 3, lett. f) - Avviso 2016